Comune di Guamaggiore

GUAMAGGIORE – AL VIA LAVORI PER UN MILIONE DI EURO

Pubblicata il 08/02/2018

Dopo anni di intoppi burocratici (Patto di Stabilità, Bilancio armonizzato, vincoli di ogni tipo e attesa di autorizzazioni varie), finalmente l’Amministrazione Comunale di Guamaggiore può far partire una lunga serie di lavori pubblici che, già appaltati, avranno inizio nell’arco del primo bimestre del 2018, per un importo complessivo di oltre un milione di euro.

 

A 300mila euro ammonta l’importo del finanziamento con cui si procederà all’adeguamento e alla sistemazione del canale di guardia a nord dell’abitato. Si tratta di un finanziamento dell’Assessorato Regionale ai Lavori Pubblici. La realizzazione dei lavori è stata appaltata alla ditta ICOSTRADE s.r.l. di Villanova Strisailis.

 

Sono stati già appaltati anche i lavori di realizzazione dell’ecocentro comunale, per una spesa complessiva di circa 97mila euro (contributo dell’Assessorato Regionale dell’Ambiente, Servizio Tutela Atmosfera). I lavori verranno realizzati dalla ditta POING s.r.l. di San Gavino Monreale.

 

Con fondi comunali pari a 88.700 euro si procederà al completamento della riqualificazione delle strade interne ed esterne all’abitato. La ditta RINAC s.rl. di Sedilo realizzerà i lavori.

 

Grazie al bando “Iscol@” annualità 2017, con altri 55mila euro verranno conclusi i lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento alle norme di sicurezza della scuola primaria.

 

Al via i lavori di completamento del Centro Servizi di Barru per un importo complessivo di 300mila euro (contributo dell’Assessorato Regionale Lavori Pubblici). L’intervento verrà realizzato dall’impresa EDIMP s.r.l. di Pattada.

 

E’ imminente anche la realizzazione della rete di videosorveglianza che prevede una spesa di 94mila euro circa (cofinanziata da Assessorato Regionale Programmazione e fondi comunali). La ditta TELECO s.r.l. di Roma (con sede legale in Sardegna) realizzerà i lavori.

 

Inoltre saranno presto avviati il rifacimento della rete idrica in alcune strade interne con un finanziamento di 55mila euro e l’efficientamento della rete idrica in altre strade del centro abitato.